La cronaca di Osamu, la profezia di Kaczinsky e compagnia..

Sì, gli insetti-umani sono tra noi.
Le persone che sorridono loro non sanno la destinazione dei loro sorrisi.
Le persone che condividono con loro esperienze e parole non sanno dove finiranno quelle parole e quelle storie.
Chi si intrattiene con loro, non è al sicuro.
L’insetto-umano prenderà ogni loro cosa e ne farà perfido tesoro per assorbire quelle informazioni come fossero sue e venderà agli altri i dati più sensibili di quelle comunicazioni passando per colui che ha vissuto quelle vibrazioni e utilizzerà poi sempre quel sapere ricevuto in chiacchere o confidenze per meglio farsi amare da quella stessa persona che ha parlato con lei/lui. L’insetto-umano sorriderà sempre, sarà sempre simpatico/a, dirà le cose “giuste” al momento giusto, avrà assorbito lo spirito d’ogni ambiente, il carattere di ogni persona, compreso l’interesse generale di un determinato spazio vitale. E non avrà mai un’identità fissa, per ognuno sarà il riflesso ridotto di sé, quindi sarà amato, anche con una certa tenerezza ego-riconducibile..senza sapere il vero.
Sul lavoro, gli insetti-umani sono frequentissimi, perché? Hanno una capacità di adattamento estremamente performante dove la falsità è la norma, dove la debolezza è la costante, dove il leccaculismo artistico è abilità sottile, in continuo divenire.
Poi naturalmente potete trovarli anche nella vita quotidiana..
Ma ciò che a loro interessa, ci si chiederà, cos’è?  Il controllo e l’assorbimento.
Il controllo delle persone è per loro vitale. Tramite il controllo delle persone, loro realizzano l’efficienza della loro fluida adattabilità, del loro lavoro di imitazione altrui, di connessione subliminale psichica realizzata. Se tutti trovano l’insetto-umano piacevole, intelligente, competente (anche se tutto ciò non ha alcun fondamento o quasi sul piano del reale), allora l’insetto-umano è stato abile nel stabilire un controllo sulla percezione e coscienza sulle cose delle persone.
Eppoi c’è l’assorbimento. Un insetto-umano non ha identità, non ha reali o nudi interessi, non è giunto sulla Terra per conoscere il suo Fato, non è nulla e non ha tempo vivo. Quello che lo mantiene in vita è l’assorbimento delle altrui identità, interessi, valori economici, passioni, relazioni, storie. Deve continuamente assorbire informazioni, caratteri, manipolare discorsi, deviare concetti, falsificare agli occhi altrui qualcosa che gli dia controllo e assimilazione sadica dell’ingenuità altrui.

Queste sono alcune letture meritevoli e link video importanti in merito sull’argomento che voglio condividere con gioia.
Da non perdere.


Grazie per la lettura.
Se hai apprezzato questo articolo, condividilo con un amico.

Andrea Larsen

Torna in alto
Gruppo Telegram di Andrea Larsen

Gruppo Telegram di Andrea Larsen

Entra nel canale

I will be back soon

Gruppo Telegram di Andrea Larsen
Ciao, partecipa anche tu alla nostra community
Andrea Larsen Canale